Collaborazione europea con

Il Dipartimento Europeo di controllo degli Illeciti bancari nasce dall’esigenza, altamente avvertita dai suoi fondatori, di tutelare sotto ogni profilo gli utenti, cittadini e imprenditori, dai più disparati abusi che ogni giorno subiscono da grandi aziende, per definizione contraenti forti, operativi soprattutto nel settore dell'intermediazione finanziaria.

In tal modo viene contrastato lo stra-potere assoluto di certi enti istituzionalizzati acquisito e consolidato nel tempo grazie ad un sistema nel quale il "controllore", nella specie la Banca d'Italia, viene gestito dal "controllato", nella specie i grandi gruppi bancari e assicurativi che ne detengono il Capitale Sociale.

Il Dipartimento, svolge, dunque, una vera azione di controllo del credito, agendo localmente nei confronti dei singoli Istituti di Credito, Finanziarie e di Leasing, secondo il noto principio di derivazione anglosassone "act local, think global".

Le azioni del Dipartimento svolte con la massima forza nei confronti di ogni singolo Istituto, vengono portate avanti con determinazione assoluta nella consapevolezza e con il preciso obiettivo di infrangere le barriere di impunità sistemica dietro la quale i poteri forti si trincerano sentendosi al sicuro.

Il Dipartimento va a minare in maniera definitiva le radici di pensieri e comportamenti abituali illeciti di tali poteri, fino ad oggi considerati forti, sino ad ottenere che essi diventino controparti di pari grandezza.

Nel contempo, il Dipartimento si propone di ristabilire gli equilibri spezzati delle vite di chiunque abbia subito, o stia subendo, illeciti bancari e finanziari, mettendo in grado le vittime di avere in restituzione ciò che è stato loro illecitamente sottratto ed aiutando le stesse a ritrovare fiducia, motivazione ed entusiasmo con la capacità ritrovata di accedere a nuove prospettive e nuovi orizzonti.

L'unione crea una forza indomabile e inarrestabile ed è attraverso l'onda d'urto che ne deriva che il Dipartimento intende piegare Banche, Finanziarie, Società di Leasing, Assicurazioni, Multinazionali e tutto ciò che possa essere ricondotto al concetto di "Potere Forte".

I soci fondatori del Dipartimento sono professionisti esperti in campo finanziario e assicurativo. Ciò che consente di addivenire alla conoscenza approfondita e stratificata della materia, attraverso un costante lavoro di ricerca.

Ed è attraverso la conoscenza che ogni soggetto vessato da poteri forti è in grado di difendersi.

Il Direttivo è composto da Avvocati, esperti bancari, Manager.

Il Dipartimento si propone di raggiungere i propri obiettivi anche aprendo una propria rappresentanza permanente presso l'Unione Europea, nell'ambito della quale aprirà le porte alle analoghe istanze provenienti dai cittadini degli altri Paesi UE e nel contempo interagirà con la Commissione Europea ed il Parlamento al fine di segnalare agli Organi Istituzionali UE gli illeciti sistematicamente commessi dagli intermediari finanziari e le modalità di intervento legislativo al fine di rimuoverli.

Il DIPARTIMENTO EUROPEO di controllo degli ILLECITI BANCARI saprà contrastare i vari abusi bancari che ogni giorno i cittaidni subiscono anche attraverso la condivisione fra professionisti di altissimo profilo.

Convegno 2016

  • Default
  • Title
  • Date
  • Random

Accademia di Alta Formazione

D.E.C.I.BA.